HOME | TAM.Concerti | Galleria immagini | Marche Jazz Card | Trasparenza amministrativa
01-01-2018
  Concerto Gospel "UNISOUND"
06-01-2018
  STANLEY JORDAN solo
07-01-2018
  CANTO CLARINETTO E PIANO
26-01-2018
  Blue Velvet
28-01-2018
  ANAT COHEN & MARCELLO GONCALVES
03-02-2018
  Carmen Souza CREOLOGY Trio
11-02-2018
  QUARTETTO EIRENE
17-02-2018
  All Stars Quintet
24-02-2018
  MOSAICI MUSICALI - Chiesa di Santa Maria in Muris - Belmonte Piceno
24-02-2018
  Colours Jazz Orchestra feat. Fabrizio Bosso e Walter Ricci
25-02-2018
  I SOLISTI DEI BERLINER PHILHARMONIKER E il COLIBRI' ENSEMBLE
04-03-2018
  SERVILLO/GIROTTO/MANGALAVITE "PARIENTES"
10-03-2018
  MOSAICI MUSICALI - Casa della Memoria - Servigliano
11-03-2018
  Ezio Bosso & FORM
17-03-2018
  MOSAICI MUSICALI - Casa Museo Osvaldo Licini - Monte Vidon Corrado
17-03-2018
  Arctic Duet - Daniele di Bonaventura e Arild Andersen
18-03-2018
  FILIPPO VIGNATO QUARTET
23-03-2018
  Musica Nuda & Inventario
24-03-2018
  MOSAICI MUSICALI - Museo Antropogeografico - Amandola
07-04-2018
  LUCA BARBAROSSA "Roma è de tutti"
21-04-2018
  Tonina - Black Angel Tour
29-04-2018
  GEORG FRIEDRICH HÄNDEL "Nove Arie Tedesche"
25-05-2018
  COME UNA SPECIE DI SORRISO - Omaggio a Fabrizio De André NERI MARCORE' & GNUQUARTET "COME UNA SPECIE DI SORRISO" Omaggio a Fabrizio De André
31-05-2018
  GABRIELE PESARESI "SOMETHING ABOUT"
01-07-2018
  RISORGIMARCHE 2018
14-10-2018
  Mosaici Musicali 2018
24-11-2008 21:30
Porto Sant'Elpidio (FM)
Limonaia, Villa Baruchello
8 Intero 5 Ridotto

Michael Blake Black Tartare w/TOMMASO CAPPELLATO 3/3 (THREE THIRDS)
featuring Michael Blake

+ Andrea Lombardini

Tommaso Cappellato (drums)
Michael Blake (tenor saxophone)
Andrea Lombardini (electric bass)


3 percorsi paralleli, diversi ma affini, stilisticamente complementari, questo organico riunisce personalita' musicali forti, presenti, distintesi nel corso degli anni grazie all'espressivita' artistica di ciascun elemento. L'idea nasce da Tommaso Cappellato, batterista e compositore, newyorkese di adozione, che vanta collaborazioni sia come sideman che da leader a livello internazionale.
A condividere questo percorso chiama in causa musicisti di spessore, di varia provenienza e con cui ha precedentemente collaborato. Si tratta del sassofonista canadese Michael Blake e del giovane bassista Andrea Lombardini. Ogni componente del gruppo e' gia' leader di progetti propri, con una poetica che non lascia dubbi
sulla direzione musicale. E' qui che i percorsi si incrociano, che si scambiano punti di vista e ci si incontra a meta' strada, qui nasce THREE THIRDS.

TOMMASO CAPPELLATO
A poco piu' di 30 anni il batterista Tommaso Cappellato si e' distinto
nel corso della sua attivita' musicale come ideatore e fautore di
numerose e variopinte situazioni musicali. La sua curiosita'
stilistica e continua volonta' di ricerca lo hanno portato a viaggiare
in varie parti del mondo (Sud America, Stati Uniti, India, Africa,
Australia) per apprendere e collaborare con molti artisti di diverse
influenze e tradizioni.
Durante la sua permanenza decennale a New York, oltre ad aver militato
in gruppi quali Trio65 (Jazz), Bill Ware's Urban Vibes
(Funk/Elettronica) Jacoband (Folk/Rock), Andrea Monteiro & Brazilian
Love (Brazilian), fonda la band Brohemian (Hip-Hop/Soul) assieme
all'MC Yah Supreme con cui realizza, in veste di produttore, il CD
"Post Modern Garden".
Nel 2005 trascorre un periodo in Senegal, Africa dove registra col
percussionista e cantante Guineano Salif Bangoura il disco "Sali Dons:
Le Destine" (Music Rekk) prodotto dal produttore e musicologo Stefano
Marcato.
Nell'inverno del 2008 si esibisce in Australia con un quintetto da lui
diretto comprendente alcuni dei migliori musicisti del continente.
Nel corso della sua carriera ha collaborato con Peter Bernstein,
Fabrizio Bosso, Antonio Farao', Joel Frahm, Aaron Goldberg, Steve
Grossman, Debbie Harry (Blondie), Jon Hendricks, The Jazz Passengers,
Lionel Loueke, Junior Mance, Ronnie Mathews, Ron McClure, Dado Moroni,
Butch Morris, Enrico Pieranunzi, Marc Ribot, Pietro Tonolo, Harry
Whitaker e Richard Wyands.
Ritrasferitosi in Italia nel 2006 e' impegnato nella direzione di vari
progetti a proprio nome e come sideman nelle seguenti formazioni:
Pietro Tonolo New Quartet, Andrea Lombardini Broken Band, Exit Signs,
Nicola Fazzini Quartet e Upperground Orchestra.


MICHAEL  BLAKE
Nato nel 1964 a Montreal, Canada, occupa un ruolo di spicco nel
panorama jazz internazionale sia come strumentista che come
compositore e arrangiatore. Sassofonista tenore e soprano dal suono
sensuale e aggressivo al tempo stesso, spazia con fluidit tra vari
generi musicali.
Attivissimo membro del Jazz Composers Collective (JCC), decennale
associazione no-profit che ha per scopo la promozione di progetti
compositivi originali, collabora in maniera permanente con i Medicine
Wheel di Ben Allison, Herbie Nichols Project, ensemble dedicato alle
composizioni dell'omonino pianista, e Strange City, gruppo insignito
del TDWR, premio annuale della critica organizzato dal periodico
musicale Downbeat, come miglior gruppo acustico del 2002.
Significativa la sua produzione artistica ultra-decennale con i Lounge
Lizards che gli ha fruttato anche una nomination ai Grammy Award per
la colonna sonora di Get Shorty, gli Slow Poke, The Elevated quartet e
il Free Association ensemble con cui ha vinto il prestigioso Doris
Duke Jazz ensemble's Project.
Dalla sua discografia citiamo "Kingdom of Champa", album di esordio
come leader prodotto nel 1997 dal leggendario Teo Macero; "Drift", il
secondo album, eletto miglior album 2000 dal Jazzthing Magazine e
infine "Elevated" realizzato nel 2002 con Ben Allison, Frank Kimbrough
e Mike Mazor . Seguono "Blake Tartare" del 2005 (Stunt Records),
"Right Before Your Very Ears" (Clean Feed) realizzato in trio con Ben
Allison e Jeff Ballard e "More Like Us" del 2006  sempre a nome Blake
Tartare (Stunt Records). Per La Songlines Records ha appena pubblicato
"Amor de Cosmos". Prossime uscite (gennaio 2008) "The World Awakes/A
Tribute to Lucky Thompson" (Stunt) e "Control This" (Clean Feed)
improvvisazioni in duo con Kresten Osgood.
Si  esibito in numerosi Festival di tutto il mondo collaborando con
musicisti quali Medeski, Martin and Wood, Gil Evans' Orchestra, Lee
Konitz, Ben E. King, Tricky, Prince Paul, DJ Logic, Steven Bernstein,
Chris Brown/Kate Fenner Band, The Groove Collective, Jack McDuff and
Pinetop Perkins.

ANDREA LOMBARDINI è uno dei più originali bassisti elettrici europei. Esordisce poco più che ventenne con i Randomania, insieme a Gianluca Petrella, Roberto Cecchetto e U.T.Gandhi, la band riceve ottimi consensi e registra due dischi. Il suo progetto da leader, ALT (Andrea Lombardini Trio), col quale vince il concorso di Baronissi nel 2002 e registra un disco l'anno seguente, è una band a formazione variabile incentrata sulle proprie angolari composizioni, suonano in ALT Michele Polga, Pietro Tonolo, Paolo Birro e Roberto Rossi. Nel 2004 vince il concorso internazionale per bassisti Euro Bass Day. Due anni dopo registra in USA ALT88, con Bob Gullotti, batterista e fondatore dei Fringe, e il nuovo talento internazionale del pianoforte Leo Genovese. Degna di nota anche la formazione Chiamalo, trio rock-jazz con Tolo Marton, il massimo esponente della chitarra rock-blues italiana. Il suo ultimo progetto, Andrea Lombardini Broken Band, è un gruppo ad organico variabile (dal trio al quintetto) costituito da alcuni dei migliori giovani musicisti italiani e presenta composizioni originali del leader. Ha seguito seminari e masterclass al Berklee College of Music, Siena Jazz, EuroMeet/New School e con i musicisti Lee Konitz e Steve Swallow. E' laureato in filosofia con tesi in estetica musicale e attualmente è laureando in jazz presso il Conservatorio Steffani di Castelfranco, TV

TAM Tutta un'Altra Musica t.338.4321643 info AT tam.it