HOME | TAM.Concerti | Galleria immagini | Marche Jazz Card | Trasparenza amministrativa
01-01-2018
  Concerto Gospel "UNISOUND"
06-01-2018
  STANLEY JORDAN solo
07-01-2018
  CANTO CLARINETTO E PIANO
26-01-2018
  Blue Velvet
28-01-2018
  ANAT COHEN & MARCELLO GONCALVES
03-02-2018
  Carmen Souza CREOLOGY Trio
11-02-2018
  QUARTETTO EIRENE
17-02-2018
  All Stars Quintet
24-02-2018
  MOSAICI MUSICALI - Chiesa di Santa Maria in Muris - Belmonte Piceno
24-02-2018
  Colours Jazz Orchestra feat. Fabrizio Bosso e Walter Ricci
25-02-2018
  I SOLISTI DEI BERLINER PHILHARMONIKER E il COLIBRI' ENSEMBLE
04-03-2018
  SERVILLO/GIROTTO/MANGALAVITE "PARIENTES"
10-03-2018
  MOSAICI MUSICALI - Casa della Memoria - Servigliano
11-03-2018
  Ezio Bosso & FORM
17-03-2018
  MOSAICI MUSICALI - Casa Museo Osvaldo Licini - Monte Vidon Corrado
17-03-2018
  Arctic Duet - Daniele di Bonaventura e Arild Andersen
18-03-2018
  FILIPPO VIGNATO QUARTET
23-03-2018
  Musica Nuda & Inventario
24-03-2018
  MOSAICI MUSICALI - Museo Antropogeografico - Amandola
07-04-2018
  LUCA BARBAROSSA "Roma è de tutti"
21-04-2018
  Tonina - Black Angel Tour
29-04-2018
  GEORG FRIEDRICH HÄNDEL "Nove Arie Tedesche"
25-05-2018
  COME UNA SPECIE DI SORRISO - Omaggio a Fabrizio De André NERI MARCORE' & GNUQUARTET "COME UNA SPECIE DI SORRISO" Omaggio a Fabrizio De André
31-05-2018
  GABRIELE PESARESI "SOMETHING ABOUT"
01-07-2018
  RISORGIMARCHE 2018
14-10-2018
  Mosaici Musicali 2018
26-02-2015 h 21:15
Monte Urano (FM)
Teatro Arlecchino, Via Gioberti, 14
Intero € 15,00 - Ridotto € 12,00





STAZIONI LUNARI
presenta
“Buon anno ragazzi”
(idea e direzione di Francesco Magnelli)
insieme sul palco per uno spettacolo unico
GINEVRA DI MARCO
NADA
EX-CSI

26 Febbraio 2015 – Monte Urano (FM), Teatro Arlecchino

Stazioni Lunari presenta il nuovo spettacolo “Nessuna garanzia per nessuno”.
Una profezia avverata, quella che cantavano i CSI in BUON ANNO RAGAZZI.
“Nessuna garanzia per nessuno”, espressione che indica una rinnovata precarietà intesa come costante storica e generazionale ma anche come immensa possibilità di riscatto, di rimessa in gioco, di nuovo inizio.
Nessun paravento, lasciarsi invadere e contaminare completamente.
La messa a nudo, mentale e fisica come unica possibilità di sopravvivenza.
Il format ideato da Francesco Magnelli conserva la sua struttura originale ma si apre ad un cast e ad un allestimento completamente rinnovato, riproponendo sul palco, un’autenticità musicale fuori dal comune, inalterata lungo un percorso ventennale di suoni e parole.
E' Ginevra Di Marco a fare gli onori di casa, padrona in movimento da una stazione all’altra che determina successioni e favorisce commistioni fra i diversi mondi musicali degli ospiti.

Gli artisti, disposti su tre diverse pedane che abbracciano virtualmente Ginevra e la sua band, interagiscono con lei e tra di loro, in una fusione musicale che travalica stili e generi. Ogni musicista, dalla propria stazione, può liberamente interagire con ciò che sta succedendo: c’è chi suona, chi contrappunta, chi armonizza con la voce, chi improvvisa, chi semplicemente sorride o si concentra nell’ascolto dell’altro.
Uno spettacolo dunque unico poichè sempre diverso, irripetibile.
Ogni concerto è anche un viaggio attraverso la tradizione della musica popolare: si suonano e si cantano quattro brani tradizionali di varie parti del mondo: quattro canti di aggregazione e di ringraziamento che costituiscono l’ossatura della scaletta e che sono la chiave che permette di aprire la musica al di là di ogni etichetta e poi la musica popolare che parte dal nostro passato e arriva ai giorni nostri come patrimonio artistico e culturale.
Dallo spettacolo emerge forte l’idea di partecipazione collettiva: i testi, le musiche, i gesti, le testimonianze, le voci, e la voglia di andare a scavare là dove si sono depositate le nostre memorie, di recuperarle, studiarle, valorizzarle e farle conoscere.
E fra intersezioni artistiche, omaggi e gentilezze si nota evidente il piacere di trovarsi lì: una gioia di cantare e suonare insieme che è davvero raro riscontrare.

Formazione:
Batteria: Luca Ragazzo - Tastiere: Francesco Magnelli - Chitarre: Andrea Salvadori- Voce resident: Ginevra Di Marco - Voce: Nada - Voce/chit: Massimo Zamboni - Voce/chit: Giorgio Canali - Voce/basso: Gianni Maroccolo

Prevendita e prenotazioni telefoniche:

dal lunedì al venerdì: orario 9,30 – 13,30
presso EVENTI CULTURALI (via San Giovanni Bosco n. 26 presso Villa Murri di Porto Sant’Elpidio) tel. 0734-902107
OPPURE
dal lunedì al venerdì: orario 9,00 – 13,00
presso COMUNE di MONTE URANO Ufficio Cultura - tel. 0734.848723 0734.848745
Per INFORMAZIONI: 338.4321643

Apertura Biglietteria: nel giorno dello spettacolo dalle ore 19,30
Accesso alla sala dalle ore 21,00 – Inizio spettacolo alle ore 21,15
INGRESSO: INTERO 15,00 euro – RIDOTTO 12,00 euro
Ridotto: Under 29 - Over 60 - Marche Jazz Card - Soci “Italia Nostra”

I biglietti prenotati devono essere ritirati al botteghino entro le 20,45 del giorno di spettacolo.






Come raggiungere il Cine-Teatro Arlecchino di Monte Urano FM:











La MARCHE JAZZ CARD è lo strumento con il quale gli appassionati di jazz e altre musiche, possono seguire i programmi integrati del circuito “Marche Jazz Network” costituito da:

TAM Tutta un'Altra Musica,
Ancona Jazz,
Fano Jazz,
Musicamdo Jazz.

Le quattro associazioni, che operano in 40 comuni di 4 province, organizzano complessivamente circa 150 concerti l'anno.

La card è nominativa, ha validità annuale (attestata dal bollino apposto sul retro), ha un costo di 15 euro e consente di accedere a tutti gli eventi del circuito “Marche Jazz Network” con riduzioni indicate di volta in volta.
La MARCHE JAZZ CARD si può richiedere al botteghino di tutti i concerti MJN.

I possessori della card sono tempestivamente informati via e-mail ed sms su tutte le iniziative in programma, visionabili anche sul sito: www.marchejazznetwork.it







TAM Tutta un'Altra Musica t.338.4321643 info AT tam.it